news

Estate, dove giocare a padel lungo la costa adriatica

Prosegue il nostro viaggio lungo lo Stivale alla ricerca delle Regioni (e dei circoli) che, lungo la riviera, sono dotate di campi da padel. Per non rinunciare mai alla nostra passione

PUGLIA

Street Padel Tour a Bari sale la febbre da padelLa Regione che più di tutte è sotto la lente d’ingrandimento di chi opera nel settore, è certamente la Puglia. Il clima, l’amore delle persone per lo sport e il tennis, la voglia di socializzare giocando all’aria aperta e tuffandosi nella convivialità, sono tutti preziosi ingredienti che rendono questa parte d’Italia un terreno fertilissimo per il padel. In questi due ultimi anni non sono state non poche le installazioni di campi lungo tutta la Regione. C’è molta voglia di fare, come ci conferma un ottimista Luigi Piazzolla, maestro Superpadel e giocatore Vibor-A con la sua Bamboo

Tennis Village Pietro MenneaCittà e club animano l’estate pugliese promuovendo attività legate a questo divertentissimo e adrenalinico sport, come l’organizzazione dello “Street Padel” a cura proprio di Piazzolla. Non mancano poi serate all’insegna di tornei amatoriali, accompagnate da dj set, aperitivi o gustosi BBQ. Luigi Piazzolla, punto di riferimento per il padel in Puglia, nel “suo” Tennis Village Pietro Mennea di Barletta, ha organizzato diverse manifestazioni come il “Padel spritz” oppure doppi misti dal sapore alquanto particolare. “Per renderli più avvincenti ed equilibrati, ho costretto gli uomini destri a giocare con la sinistra e viceversa”. Un successo di risate ed entusiasmo.

 

maggioni.jpgMARCHE

Chi si sta muovendo molto bene nelle Marche è il Circolo Tennis Maggioni. Il noto club di San Benedetto del Tronto, da sempre attivo nella promozione del tennis a livello amatoriale e professionistico, è cresciuto così tanto da inaugurare a maggio 2018 il secondo campo da padel. Non mancano le iniziative volte ad alimentare la rete di aficionados come clinic con professionisti del calibro di Gustavo Sermiento, open day, tornei sociali. A supporto dello staff e del presidente Afro Zoboletti  nell’organizzazione di eventi lavora Roberto Merlotti.

 

Romagna unestate allinsegna del paddleEMILIA-ROMAGNA

Una Regione che certamente ha bisogno di poche presentazioni è l’Emilia-Romagna. Proprio qui, come vi abbiamo raccontato in una serie di articoli dedicati alla nascita del padel in Italia, al principio degli Anni ’90 è iniziato tutto ciò che state vivendo con passione ogni giorno. È principalmente a mamma Romagna che si deve la piantagione dei primi semini che sono poi sbocciati nel tempo in un movimento in continua crescita, espansione e diffusione. Un amore di tutta la Regione verso il padel come vi abbiamo documentato in alcuni recenti articoli. Un amore corrisposto anche dall’entroterra emiliano dove in questo 2018 si sono sviluppati tanti circoli. Se volessimo prendere a prestito un pezzo della nostra storia, Bologna rappresenterebbe la Torino del 1861 nell’attesa della breccia di Porta Pia a Roma. Perché, una volta che il padel è entrato nel cuore dei romani e delle istituzioni, è iniziata la sua conquista in tutta la Penisola.

EmiliaRomagna riparte la stagione di padel Sara boom di presenzeQui non mancano di certo club e strutture ben attrezzate per assecondare i desideri dei villeggianti. A installare campi lungo la Riviera ci hanno pensato anche gli storici “bagni”: giocare a padel sulla spiaggia, prima o dopo un tuffo nell’Adriatico, è già da qualche tempo realtà. E, come ci hanno confessato alcuni manager, si respira nell’aria la voglia di replicare anche in altre Regioni il modello romagnolo.

Quasi ogni settimana si inaugurano nuovi campi da padel, come i tre all’interno del Circolo Tennis Cesenatico. Il club che sta vivendo una fase d’oro è il Sun Padel Riccione: dopo aver ospitato le finali assolute outdoor di padel nel 2017, recentemente ha vinto un bando comunale per la costruzione di altri campi (uno esterno e due coperti) nel Circolo Tennis Riccione.

Per offrirti una migliore esperienza su questo sito utilizziamo cookie tecnici e di profilazione.
Il sito consente anche l‘invio di cookie di terze parti, sia tecnici, analitici che di profilazione.
Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando nella navigazione acconsenti all‘uso dei cookie.
chiudi-menu
seguici su