news

WPT e Slam, che finale di stagione spettacolare per il padel!

In Italia e in Spagna si sono giocate le master final che hanno incoronato le migliori coppie World Padel Tour e Slam: Bela-Tapia, Triay-Sainz, Cremona-Capitani e Pappacena-Sussarello

Un weekend di grandi emozioni. Un weekend che ha tenuto con il fiato sospeso e gli occhi incollati al televisore migliaia di tifosi di padel in tutto il mondo. In Spagna e in Italia sono andati in scena le master final di padel targate World Padel Tour e Slam, gli ultimi atti di stagione. E per tutti gli appassionati sono stati giorni indimenticabili per lo spettacolo che i fuoriclasse hanno regalato all’interno della gabbia.

 

A Roma, sul gradino più alto del podio del Master Finale del Circuito Slam Padel by Mini 2020 sono salite, come da pronostici, Giulia Sussarello e Chiara Pappacena nel femminile, Simone Cremona e Marcelo Capitani nel maschile.

 

Soprattutto per Giulia e Chiara alzare il piatto d’argento è stato il giusto coronamento di una stagione perfetta, senza sbavature: non solo hanno primeggiato nel proprio Paese consolidando il ruolo di defender, ma hanno iniziato a far conoscere meglio il padel italiano in terra iberica, con importanti risultati ottenuti sul campo. Tra tutti la qualificazione agli ottavi del tabellone World Padel Tour a Las Rozas.

sussarello-pappacena.jpg

La coppia numero uno d’Italia ha superato in finale Francesca Campigotto e Carolina Petrelli con un netto 6-4 6-2. In lotta per il terzo posto, Emily Stellato e Valentina Tommasi hanno liquidato Martina Pugliesi e Noemi Cascella per 6-2 6-0. 

Nel maschile si sono confermati campioni Marcelo Capitani e Simone Cremona che si sono imposti su Riccardo Sinicropi e Lorenzo Di Giovanni, due padelisti che di stagione in stagione hanno compiuto importanti passi di miglioramento, iniziando a dar filo da torcere ai veterani e alla compagine romana. La coppia italo-argentina, con il punteggio di 7-5 6-1, conquista il quarto titolo Slam dopo i successi di Riccione, Roma e Torino.

cremona-capitani.jpg

Alle Baleari sono andate in scena le Estrella Damm Menorca Master Final 2020, le finalissime targate World Padel Tour. Ha scritto bene su Facebook Mauro Zanzi, tra i pionieri del padel in Italia, quando parla del match per l’assegnazione del titolo fra Belasteguin-Tapia e Galan-Lebron: “Un secondo set da rivedere all'infinito, con un tie break tra i più emozionanti di sempre. Belasteguin ha sancito a chi passare il testimone di miglior giocatore, lo scudiero Tapia è diventato definitivamente Cavaliere della pista quadrata. Il titolo di Maestri 2020 va alla scuola argentina, ma quella spagnola ha aperto una nuova dimensione nel padel moderno”.

3-fernando-belasteguin-agustin-tapia-finales-estrella-damm-menorca-master-final-2020-1100x622.jpg

A vincere l’“epica battaglia” sul campo da padel sono stati quindi Fernando Belasteguin e Agustin Tapia in due set contro Alejandro Galan e Juan Lebron, i favoriti alla vigilia del torneo. Grazie al break conquistato nel quarto gioco, la coppia argentina si è portata a casa il primo set per 6-3. Nel secondo set gli spagnoli hanno giocato la carta “sorpresa”, scambiandosi la posizione. Un equilibrio nel gioco e nel punteggio che poteva concludersi soltanto al tie break: ben cinque match point annullati da Galan-Lebron che hanno avuto anche la possibilità, per ben due volte, di prolungare la partita al terzo set. Ma senza successo. Belasteguin e Tapia hanno vinto il titolo di “maestros 2020”.

Nel femminile Gemma Triay e Lucia Sainz hanno avuto la meglio su Alejandra Salazar e Ariana Sanchez. Una favola dal lieto fine per la coppia numero uno del tabellone, ripagata da cinque anni di duro lavoro che ha consentito loro di giocare una stagione perfetta, meritatamente conclusa con la vittoria alle Master Final di Menorca.

Partono forte Gemma e Lucia che, in appena 15 minuti di gioco, si portano subito sul 3-0. La reazione delle avversarie è timida e così incassano la sconfitta nel primo set per 4-6. La musica nel secondo non cambia così come lo spaesamento di Alejandra e Ariana: basta poco alle ragazze di mister Ovide per aggiudicarsi anche il secondo set (6-3) e divenire “maestras” World Padel Tour 2020.

Per offrirti una migliore esperienza su questo sito utilizziamo cookie tecnici e di profilazione.
Il sito consente anche l‘invio di cookie di terze parti, sia tecnici, analitici che di profilazione.
Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando nella navigazione acconsenti all‘uso dei cookie.
chiudi-menu
seguici su