news

Master Finals, quattro giorni di fuoco per assegnare i titoli di maestro World Padel Tour

Dal 10 al 13 dicembre l’isola delle Baleari ospiterà le finalissime WPT: otto coppie nel maschile e nel femminile si scontreranno sul campo da padel per vincere il trofeo più ambito dai padelisti. Scopriamo insieme atleti e novità dell’edizione numero VIII

Ci siamo. Menorca, per la prima volta nella sua storia, diverrà palcoscenico dei migliori padelisti World Padel Tour ospitando l’ Estrella Damm Menorca Master Final 2020. Per quattro giorni, dal 10 al 13 dicembre 2020, gli occhi di migliaia di appassionati in tutto il mondo saranno puntati sui sedici campioni che si sfideranno per il titolo di “maestro” e “maestra”.

Tante le novità di questa VIII edizione e non parliamo soltanto delle coppie che scenderanno sul campo da padel. La prima riguarda il terreno di gioco: rispetto al passato il “manto erboso” avrà due tonalità di blu, più scuro al centro e più chiaro dopo la linea di servizio. Una soluzione non soltanto estetica: secondo gli esperti dovrebbe portare il vantaggio di facilitare l’orientamento sulla pista avvantaggiando le coppie nelle scelte tattiche, soprattutto quando gli scambi diventano lunghissimi, concitati, e i ritmi forsennati.

foto-master-bitono-1100x756.jpg

Con migliaia di tifosi incollati davanti agli schermi dei computer, dei tablet o delle smart-tv, gli organizzatori del World Padel Tour hanno deciso di regalar loro, per queste Master Finals, un’altra chicca: ai lati delle panchine nel Pavelló Menorca saranno installati dei microfoni così da far ascoltare al pubblico ciò che accade durante il break da cambio campo. Un'esperienza televisiva totalizzante che, prendendo spunto già da altri sport, servirà a immergere ancora di più i fan nell’incredibile atmosfera del torneo.

Scopriamo ora le otto coppie maschili e le otto femminili che nei prossimi giorni riempiranno di sudore, lacrime e grida di gioia l’arena di Menorca.

Le otto coppie finaliste nel maschile

A partire da favorita nel doppio maschile è la coppia formata da Ale Galan e Juan Lebron. Per loro è stata una stagione favolosa, dominatori sul campo con sei titoli vinti su dieci e la dimostrazione di un gioco versatile, potente e tatticamente perfetto.

juan-lebron-ale-galan-2-finales-estrella-damm-alicante-open-2020-1100x618.jpg

A contendere il titolo il duetto argentino Stupaczuk-Gutierrez, non sempre al top della forma e dell’intesa: a prestazioni incredibili hanno fatto da contraltare performance deludenti che raramente li hanno portati fino in fondo agli appuntamenti WPT.

Attenzione alla coppia inedita Paquito Navarro e Javier Rico: il valenziano prende il posto di Pablo Lima, costretto a dare forfait per infortunio. Per lui si tratta del debutto alle Master Finals. Chi proverà a salire sul gradino più alto del podio per la seconda volta, dopo le finali a Barcellona nel 2019, sono Fernando Belasteguin e Agustin Tapia: l’esperienza e sangue freddo del primo controbilancia l’effervescenza ed estro del secondo.

A Menorca voleranno poi Juan Tello e Federico Chingotto, Uri Botello e Javier Ruiz, Maxi Sánchez e Martín Di Nenno, Matías Díaz e Agustín Gómez Silingo.

Le otto coppie finaliste nel femminile

Alejandra Salazar, con quattro trofei alzati, è la giocatrice che ha vinto più volte le Final Master. A seguire, con 3 coppe in bacheca, ci sono Majo e Mapi Sánchez Alayeto. Ariana Sánchez, invece, è stata la giocatrice più giovane a vincere il titolo più ambito.

Chi la dura la vince. Mai proverbio fu più “azzeccato” di questo per parlare delle favorite Gemma Triay e Lucia Sainz: dopo cinque anni in coppia puntano diritte al trofeo avendo mostrato in questa stagione di essere in splendida forma vincendo quattro tappe WPT. Dalla loro parte potenza, talento e una solidità devastante nei momenti chiave delle partite. Senza contare il sostegno del pubblico per la concittadina Gemma, atleta minorchina.  

A sbarrar loro la strada ci penseranno Alejandra Salazar e Ariana Sanchez, che a Barcellona nel 2019 conquistarono il titolo di “maestras” alla loro prima stagione insieme. La visione di gioco e la difesa di Alejandra proteggeranno le incursioni di Ariana e del suo micidiale rovescio. E a proposito di rovescio, sul campo da padel ci sarà anche Marta Marrero che ritrova la sua compagna Marta Ortega con cui nel 2019 aveva fatto scintille, perdendo per un soffio la finalissima catalana. Così la potenza e la tenacia di Marrero si affiancherà alla capacità difensiva e alle regolarità dell’altra Martita.

A Menorca ci saranno anche le gemelle atomiche, Majo e Mapi Alayeto, la storia del padel femminile con quattro vittorie alle Master Finals. Per loro gli ultimi due anni sono stati turbolenti, caratterizzati da infortuni che le hanno tenute lontane dai campi da padel. Ma ora sembrano essere tornate, pronte a sfilare il titolo dalle mani delle loro avversarie.

Infine, fra debutti e conferme, all’Estrella Damm Menorca Master Final 2020 troveremo anche Paula Josemaría e Beatriz González, Patricia Llaguno e Elisabet Amatriaín, Carolina Navarro e Aránzazu Osoro, Virginia Riera e Sofía Araujo.

Per offrirti una migliore esperienza su questo sito utilizziamo cookie tecnici e di profilazione.
Il sito consente anche l‘invio di cookie di terze parti, sia tecnici, analitici che di profilazione.
Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando nella navigazione acconsenti all‘uso dei cookie.
chiudi-menu
seguici su