news

Padel, otto preziosi consigli per giocare al top anche d’inverno

Con l’arrivo delle temperature rigide è meglio farsi trovare pronti per non dover rinunciare alla nostra passione: il padel. Ecco allora qualche suggerimento per prevenire fastidiosi malanni

Con l’arrivo delle perturbazioni di queste ultime due settimane, l’autunno ha fatto (finalmente) capolino. Temperature più basse, vento e qualche temporale ci avvisano che la stagione più fredda è ormai alle porte. Non facciamoci, però, trovare impreparati: per questo abbiamo sentito degli esperti che ci hanno suggerito otto preziosissimi consigli per essere sempre al top sui campi da padel.

 

Semplici accorgimenti che non solo ci aiuteranno a prevenire acciacchi e malanni, ma anche riprenderci rapidamente.

 

1)    Prima di scendere in campo è fondamentale fare esercizi di riscaldamento e lo stretching come abbiamo avuto modo di vedere in un precedente articolo;

 

2)    Abbattiamo una falsa credenza: a farci ammalare sono gli sbalzi di temperatura, non il clima rigido. Per questo non è raro ammalarsi anche quando giochiamo a padel su campi al coperto. Prima di abbandonare lo spogliatoio, quindi, asciughiamoci per bene e copriamoci;

 

3)    È importante l’abbigliamento: indumenti tecnici, traspiranti, che mantengano caldo senza essere troppo pesanti; è utile evitare di far penetrare l’umidità sulla pelle e nelle ossa. Pochi forse sanno che il cappello va indossato non solo per il sole, ma anche perché dalla testa si perde circa il 30% del calore corporeo;

 

4)    Non trascuriamo il sonno: 7-8 ore sono sufficienti per tenere alte le difese immunitarie e sconfiggere il senso si spossatezza, nemico delle nostre sessioni di allenamento o di partita;

 

5)    L’idratazione del corpo è alla base di ogni sport: la disidratazione colpisce anche le mucose delle vie aeree; batteri e virus così le attaccheranno più facilmente;

 

6)    Subito dopo una dura attività sportiva è consigliato riposarsi: è vero che una moderata attività sportiva stimola il sistema immunitario e regala energia, ma un allenamento troppo intenso tende a sopprimere le difese per un intervallo di tempo tra le 3 e le 72 ore.

 

7)    In caso di raffreddore o influenza, lasciamo per un po’ l’attività sportiva. Dopo la guarigione saremo pronti a nuove sfide

 

8)    L’alimentazione è fondamentale: mangiare in modo equilibrato è necessario per la tua salute. Seguiamo quindi una dieta bilanciata e nutriente per il rafforzamento delle difese immunitarie e la giusta dose di energie. Un supporto con integratori può fare la differenza.

 

Per offrirti una migliore esperienza su questo sito utilizziamo cookie tecnici e di profilazione.
Il sito consente anche l‘invio di cookie di terze parti, sia tecnici, analitici che di profilazione.
Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando nella navigazione acconsenti all‘uso dei cookie.
chiudi-menu
seguici su