news

Giropadel, il nuovo torneo amatoriale dal format vincente

Il 6 maggio all’Aurelia Padel si concluderà la prima tappa dell’innovativo circuito di padel riservato a non classificati. Grazie alla sua rivoluzionaria formula, l’associazione organizzatrice “In Relazione Con” ha coinvolto quasi 300 padelisti

giropadel.jpgNon poteva esserci esordio più fortunato per la prima edizione del GiroPadel. Grazie alla sua formula innovativa, il torneo amatoriale promosso dall’associazione “In Relazione Con” e dall’Asi è riuscito a coinvolgere 262 giocatori. Uomini e donne che si sono sfidati sui campi da padel di cinque circoli romani: l’Eur Paddle Club, Acuero Padel Roma, Aurelia Padel, Padel Zone, Mas Padel.

Forte dell’esperienza maturata nell’organizzazione di tornei amatoriali di tennis, l’associazione sportiva ha indovinato la formula che ha permesso, già alla prima uscita, di coinvolgere così tanti aficionados di padel. 

 

Suddivise in gironi da 4, da regolamento le coppie non solo si sono potute accordare in totale autonomia su luogo, giorno e orario delle sfide, ma è stato garantito loro un minimo di tre partite al meglio dei tre set.

 

Entriamo ora nel dettaglio del GiroPadel. Il Circuito si svolge in quattro tappe annuali, coinvolgendo attualmente cinque aree di Roma, ognuna con il circolo di padel di riferimento. A Roma Sud, per esempio, ha aderito l’Eur Paddle Club di Davide Bonora e Alex Righetti.

donne giropadel.jpgOgni tappa prevede una fase preliminare a gironi e una fase finale a tabellone.
Le coppie hanno avuto a disposizione dai 10 ai 14 giorni di tempo per organizzare i match contro gli avversari, concordando autonomamente con gli avversari il circolo, il giorno e l'ora in cui disputare ogni singola gara in programma. Ovviamente, per venire incontro alle esigenze dei partecipanti, al momento dell’iscrizione ogni coppia ha indicato l’area di preferenza e, nella definizione dei gironi, gli organizzatori hanno tenuto conto di tali scelte.
Inoltre, per le prossime tappe, i padelisti possono iscriversi cambiando partner.

Come accade nel circuito professionistico del World Padel Tour, in base ai risultati raggiunti per ogni singola tappa il giocatore (o la giocatrice) otterrà un punteggio ai fini della classifica generale. Il posizionamento nel ranking sarà indispensabile per la definizione delle categorie di torneo alle ultime tre tappe del circuito amatoriale. Vi ricordiamo che la seconda inizierà il 18 maggio.

Guardando sempre ai due circuiti maggiori di padel, World Padel Tour e Slam, anche per il GiroPadel è in programma un Master finale a cui potranno accedere le migliori 10 coppie di ogni area.

aurelia padel.jpg“Con questa rivoluzionaria formula – ci racconta al telefono Gianni Mascolo, responsabile dell’associazione In Relazione Con – siamo riusciti a scardinare la rigidità dei tornei venendo incontro alle esigenze delle persone. Penso che il risultato, già al primo appuntamento, ne sia la prova”. “La prossima Regione da coinvolgere? Credo molto nella Puglia: ha tutte le potenzialità per crescere nel padel”.

L’appuntamento è per il 6 maggio quando le migliori coppie della prima tappa scenderanno in campo all’Aurelia Padel per salire sul gradino più alto del podio. La sfida a distanza all’altro circuito amatoriale di padel, Msp, è lanciata. Riuscirà l’associazione In Relazione Con a esportare il modello in tutta Italia?

Per offrirti una migliore esperienza su questo sito utilizziamo cookie tecnici e di profilazione.
Il sito consente anche l‘invio di cookie di terze parti, sia tecnici, analitici che di profilazione.
Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando nella navigazione acconsenti all‘uso dei cookie.
chiudi-menu
seguici su