news

World Padel Tour: da Andorra a Buenos Aires, la sfida infinita tra i top player del padel

Nel maschile i giochi sono ancora tutti aperti per l’incoronazione a ‘maestro’ di padel. Il cammino è lungo e ogni tappa sarà decisiva per la sfida tra Gutierrez-Navarro e Bela-Lima. Fari puntati sul Master a Buenos Aires. Nel femminile supremazia gemelle Alayeto

sanyo-gutierrez-cuartos-vallbanc-andorra-open-2017--1100x618.jpgSanyo Gutierrez, Paquito Navarro e le gemelle Alayeto, Mapi e Majo. Sono loro i nuovi re e regine del Principato di Andorra, il più piccolo Stato d’Europa a ospitare una tappa del World Padel Tour.

Al Vallbanc Andorra Open, nel doppio maschile ad alzare la coppa per la quinta volta è l’inossidabile coppia Gutierrez-Navarro.  A farne le spese sono i numeri uno al mondo Fernando Belasteguin e Pablo Lima. La vittoria della coppia ispanico-argentina in tre tiratissimi set (3-6 6-4 6-4) ha acceso da una parte gli animi dei tifosi che hanno seguito dal vivo o per streaming il match sul canale Youtube del circuito, dall’altra contribuisce a tener viva la pressione su chi mantiene ancora le prime posizioni in classifica. E il messaggio di Sanyo-Paquito agli amici-nemici sembra essere chiaro: la strada per essere incoronati ‘maestri’ è ancora lunga, le occasioni per commettere qualche passo falso non mancano e “siamo sempre pronti a combattere punto su punto per conquistare la vetta” del più importante e popolare circuito riservato ai professionisti del padel.

lon1400-1100x618.jpgBen diverso è quanto sta accadendo invece nel femminile, dove la supremazia di Majo e Mapi Alayeto, le gemelle atomiche, è incontrastata. Con un secco 6-4 6-1 sconfiggono ancora una volta in finale  Cata Tenorio Marta Marrero, la coppia numero due al mondo, conquistando il settimo titolo consecutivo. Gli occhi dei tifosi sono tutti rivolti ad Alejandra Salazar e al suo rientro sui campi da padel. Rientro che darebbe linfa alla sua amica e compagna Marta portando nuovo smalto alla coppia.

 

Tra le tappe di Siviglia, che vi abbiamo raccontato in un precedente articolo, e di Andorra segnaliamo il Challenger a Marsiglia, prima vittoria per il giocatore Vibor-A Nacho Gadea e la sua Black Mamba Edition, e il Master portoghese a Lisbona, vinto da Belasteguin e Lima.

 

nacho-gadea-octavos-vallbanc-andorra-open-2017--1100x618.jpgAll’ombra dell’incantevole cattedrale marsigliese è stata giocata una finale all’insegna di Vibor-A. Tre dei quattro finalisti, infatti, vestono la casacca del noto marchio spagnolo, leader nella costruzione di racchette in carbonio, tutte disponibili sul sito Superpaddle per l’Italia. Da una parte Nacho Gadea insieme al suo compagno Germàn Tamame, dall’altra due campioni come Ramiro Moyano e Maxi Gabriel. Il match è stato alla fine a senso unico, con Gadea e Tamame che fin da subito sono riusciti a imporre il proprio gioco e a strappare il servizio ai rivali; la vittoria è arrivata in due set: 6-2 6-0.

ramiro-moyano-2-octavos-vallbanc-andorra-open-2017--1100x618.jpgPrima del Master Final, in programma dal 14 al 17 dicembre a Madrid, i campioni del padel internazionale si preparano all’altra tappa fondamentale del circuito: Buenos Aires (6-12 novembre). Per chi è fuori dalle prime posizioni in classifica, questa si prospetta essere una settimana decisiva: al Riva Padel di Madrid è in corso di svolgimento, infatti, il torneo che assegnerà quattro posti ad altrettante coppie per partecipare al master argentino. I vincitori tra le 63 coppie iscritte, prima di accedere al tabellone principale, dovranno affrontare le quattro coppie finaliste del torneo che si sta svolgendo contemporaneamente nella capitale argentina. Soltanto i migliori potranno aggiudicarsi i nomi nel “main draw”.

Prima di staccare i biglietti per l’Argentina, il circuito WPT farà tappa prima a Granada (9-15 ottobre), Valencia (16-22 ottobre) e Zaragoza (23-29 ottobre). In occasione della presentazione dell’appuntamento spagnolo è intervenuto Mario Hernando, direttore generale del World Tour Padel: “Abbiamo creato una competizione molto professionale, sostenuta da una spettacolare crescita di questo sport. Al momento contiamo 11.000 campi da padel in Spagna e più di 2.500 club. Su questa base abbiamo creato un juan-cruz-belluati-2-octavos-vallbanc-andorra-open-2017--1100x618.jpgprogetto solido e competitivo che continua a crescere sia in Spagna sia a livello internazionale. Stiamo lavorando per aumentare il numero di seguaci del Tour World Padel”. Un successo confermato dalle presenze attese per l’Open di Granada, dove è stato già venduto il 75% dei biglietti.

La passione per il World Padel Tour sta contagiando sempre più anche i padelisti italiani, interessati a vedere cosa riescono a fare in campo i massimi campioni mondiali di questo sport, anche per captare qualche nuovo trucco di gioco. Superpaddle, come partner del World Padel Tour, segue da vicino ogni appuntamento, seguiteci per restare aggiornati. 

Per offrirti una migliore esperienza su questo sito utilizziamo cookie tecnici e di profilazione.
Il sito consente anche l‘invio di cookie di terze parti, sia tecnici, analitici che di profilazione.
Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando nella navigazione acconsenti all‘uso dei cookie.
chiudi-menu
seguici su