news

Serie B, che inizio scoppiettante

E intanto in serie A arrivano le prime conferme per i play-off

Il 2 aprile è stata una giornata molto importante per il paddle in Italia. Infatti, mentre in Serie A si disputava la quarta giornata, ben 55 squadre di Serie B scendevano in campo per guadagnarsi i primi punti.

Uno spettacolo non solo per il numero record di iscritti, ma anche e soprattutto perché, a differenza della Serie A, a partecipare in seconda divisione sono oggi nove Regioni Tra cui la Campania, rappresentante di un Sud dove piano piano sta nascendo la passione per il paddle. A tal proposito vogliamo segnalare l’apertura di altri campi in Sicilia oltre a quelli di Palermo e Siracusa: due a Catania e uno a Furci Siculo in provincia di Messina.

Ma iniziamo a scrivere della massima divisione. Nel girone A è sempre più una sfida a due fra Gardanella e Corte dei Conti per il primato. Entrambe a 9 punti hanno vinto agilmente contro il Padel Forum e il Flaminia Paddle.

Nessuna sorpresa anche per il girone B, dove Aniene continua la sua marcia trionfale seguita a distanza di tre punti dal Seven One Sport. È ormai chiaro che saranno loro due a giocarsi i play-off.

Nel girone C il Due Ponti continua a farla da padrone, bloccato una sola volta fuoricasa dal Misano. Più combattuto e incerto il secondo posto dove solo due punti separano tre squadre: a 5 punti troviamo il Misano seguito dal Paddle Club SSD (4) e dal Paddle Aeroporto Bologna (3). La sfida diretta fra Misano e Club SSD è finita in parità (2-2). Dunque giochi ancora aperti e in equilibrio.

Nel girone D Le Molette dominano incontrastate nonostante il pareggio 2-2 contro il Parioli proprio nella quarta giornata. Ad approfittarne il Canottieri Roma che, superando il Colombo Club di Genova per 4-0, si è portato in seconda posizione a due punti dal Parioli. Occhi dunque puntati al 16 aprile quando Canottieri e Parioli si giocheranno un posto ai play-off.

Per quanto riguarda invece la Serie B è stato un inizio scoppiettante, dettato non soltanto dal valore di alcune sfide ma anche per problemi organizzativi. A oggi, infatti, alcuni risultati non sono ancora pervenuti alla Federazione Italiana Tennis e in particolar modo quelli del girone 8. Un solo circolo, il Lucrezia Beach di Pesaro, ha deciso di ritirarsi mentre alcuni circoli romani, già schierati in campo per la massima divisione, hanno formato squadre competitive in Serie B. Fra qualche settimana potremo capire se saranno all’altezza dei cugini.

Per offrirti una migliore esperienza su questo sito utilizziamo cookie tecnici e di profilazione.
Il sito consente anche l‘invio di cookie di terze parti, sia tecnici, analitici che di profilazione.
Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando nella navigazione acconsenti all‘uso dei cookie.
chiudi-menu
seguici su