news

Estrella Damm Master Final, la carica delle dodici finaliste

In questo articolo vi presentiamo le sei coppie femminili che si stanno sfidando in questi giorni per conquistarsi un titolo che vale un’intera stagione. Chi sono le vostre preferite?

Dopo aver gettato un occhio alle coppie maschili, è arrivato ora il momento di conoscere le dodici donne che scenderanno in campo per aggiudicarsi il prestigioso Estrella Damm Master di Madrid.

Marta Marrero e Alejandra Salazar si presentano come teste di serie Marta. Grazie a una perfetta stagione padelistica che le ha portate a essere le numero uno al mondo, sono loro le campionesse da battere. Nel loro palmares 2016 contano 7 tornei vinti, 2 secondi posti e una semifinale giocata. All’attivo possono vantare 37 match vinti su 41. L’ultima partita persa risale addirittura ad agosto: il loro cammino di avvicinamento al Final Master di Madrid è stato impeccabile grazie alla loro invidiabile forma fisica e mentale. Ultimo passo che dovranno compiere le atlete di mister Juan Alday sarà arrampicarsi sul tetto del mondo World Padel Tour.marrero.jpg

A complicar loro la strada ci penseranno le gemelle Mapi e Majo Sanchez Alayeto, desiderose di ritornare a essere le numero uno del circuito WPT. E quale occasione migliore dell’Estella Dramm di Madrid? Per loro è stata sicuramente una stagione molto altalenante nei risultati e le finali di Madrid potrebbero essere il trampolino per il loro riscatto. Come abbiamo avuto modo di vedere negli ultimi tornei, dove si sono dovute arrendere solamente in finale, il loro gioco aggressivo sta crescendo nuovamente e Madrid offre loro l’occasione di imporlo alle sfidanti.alayeto.jpg

Altra coppia papabile per il titolo finale è quella formata da Patricia Llaguno ed Elisabet Amatriain. Grazie alla loro squisita tecnica di gioco, le atlete di coach Niki Berwig hanno dimostrato doti da vendere guadagnando più volte l’accesso alle finali. Per loro il Master di Madrid sarebbe la ciliegina sulla torta e, come hanno affermato in sala stampa, sono pronte a sollevare la coppa.amatriain.jpg

Allenate da Miguel Sciorilli, il duo Carolina Navarro e Cecilia Reiter atterrano a Madrid in stato di grazia, mentale e fisica. Ne sono una prova lampante le quattro semifinali disputate a Malaga e in Argentina negli ultimi quattro eventi targati World Padel Tour.navarro.jpg

Fresche di matrimonio sportivo, Gemma Triay e Lucia Sainz non sono per questo meno pericolose di altre giocatrici World Padel Tour. A destra gioca Lucia mentre la parte sinistra del campo sarà predominio di Gemma, classe 1992. Qualità, talento e la voglia di far bene sono le armi a disposizione di questa giovane coppia di giocatrici che nel 2016 hanno già disputato tre finali del circuito World Padel Tour. Durante il loro percorso di crescita hanno dimostrato che nei momenti più difficili escono grinta e furore agonistico in grado di piegare anche gli avversari più tosti e bravi.triay.jpg

Infine ci sono Alba Galan e Marta Ortega, due giovani giocatrici del circuito che hanno esordito con una bella vittoria nel Gruppo 2. La coppia rappresenta il presente e il futuro del padel femminile in Spagna. Stanno crescendo insieme ma, a nostro avviso, non sono ancora mature per puntare in alto in un torneo come il Master di Madrid. Velocità, qualità e l’audacia di chi ha soltanto da guadagnare potrebbero essere armi a loro vantaggio nei cinque giorni di master. E chissà se, forti di queste ragioni, alla fine non arriveranno a stupire noi e il pubblico dell’Ifema.galan.jpg

Per offrirti una migliore esperienza su questo sito utilizziamo cookie tecnici e di profilazione.
Il sito consente anche l‘invio di cookie di terze parti, sia tecnici, analitici che di profilazione.
Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando nella navigazione acconsenti all‘uso dei cookie.
chiudi-menu
seguici su