news

World Padel Tour, a Madrid per decidere una stagione

Quarto master del 2019, l’appuntamento madrileno vuole consegnarsi alla storia del circuito: lotta senza esclusioni di colpi nel maschile e nel femminile per i primi posti e per guadagnare l’accesso alle Finals di Barcellona. Applausi per il ritorno delle Atomiche

Abdicato il trono a favore di Barcellona, che quest’anno ospiterà le Master Final di padel a fine dicembre, Madrid è carica di attese per l’appuntamento di questa settimana: l’Estrella Damm Master 2019.

 

Fiato sospeso per le migliaia di spettatori che da ieri affollano i campi dell’Arena, palcoscenico principale dove sia nel maschile sia nel femminile si decideranno le sorti delle coppie che puntano a un posto nella storia.

 

paquito-navarro-dieciseisavos-estrella-damm-madrid-master-2019-774x516.jpgAd attirare le attenzioni del pubblico internazionale saranno soprattutto i percorsi di quattro giocatori: Paquito Navarro, infatti, insieme a Juan Lebron avrà la ghiotta occasione di scalzare dalla prima posizione il duo composto da Sanyo Gutierrez e Maxi Sanchez. A dividerli una manciata di punti, poco più di 1.000. Una vittoria nel torneo madrileno potrebbe davvero scombussolare il ranking generale.

Sanyo Gutiérrez e Maxi Sánchez hanno le spalle coperte dai 12.810 punti raggiunti grazie alla vittoria nell’Open di Andorra nel 2018 che ora possono “monetizzare”. Ma, come spesso ci ha insegnato il padel, mai abbassare troppo la guardia. In attesa di un passo falso c’è Paquito Navarro che, nello stesso torneo, aveva raggiunto i quarti di finale per un guadagno di 360 punti. Il che lo porta oggi ad avere lo score a 11.545.

Per diventare numero uno del World Padel Tour, il talento sivigliano dovrà arrivare fino in fondo all’Estrella Damm Master 2019 sperando al contempo che Sanyo e Maxi non raggiungano le semifinali. Poco probabile ma sempre possibile, numeri alla mano. Qualora, però, il campione di Siviglia non vinca la finale, per lui tutto si complicherebbe: gli attuali numeri uno del circuito non dovranno superare i quarti di finale.

martin-sanchez-pineiro-alex-ruiz-cuartos-cervezas-victoria-mijas-open-2019--774x435.jpgA latere della sfida per il trono WPT, Madrid si accenderà anche per gli altri padelisti desiderosi di staccare un biglietto aereo per le finali a Barcellona. A scendere in campo nella capitale catalana saranno infatti solo le migliori 16 coppie maschili e femminili. A guidare gli inseguitori è Cristian Gutierrez, seguito dal suo compagno Lucho Capra, Federico Chingotto (3.352) e Juan Tello (3.262). Ci sono poi ben cinque coppie a contendersi la posizione di Javier González Barahona e Jorge Ruiz Gutiérrez: tra loro non più di 300 punti.

delfi-brea-semifinales-valladolid-master-2019-1.jpgNon sono da meno le sfide e le novità nel doppio femminile. Continua infatti senza esclusione di colpi la lotta per il primato fra Marta Marrero, Marta Ortega, Alejandra Salazar e Ariana Sánchez. Eccitanti sono i match fra le due ex compagne di gioco, Marrero e Salazar che, sulle due opposte parti del campo, stanno incantando i tifosi con giocate spettacolari. Una vittoria all’Estrella Damm Master 2019 regalerebbe a una di queste due coppie il primo posto nel ranking WPT.

galan.jpgAlle loro spalle ci sono giocatrici che, tappa dopo tappa, stanno provando ad agganciare le Master Finals di Barcellona. Fra loro spiccano sicuramente Bea González e Cata Tenorio con 3.150 punti ciascuna. Poco più indietro ci sono Paula Josemaría con 3.062, Victoria Iglesias con 2.740 e Alba Galán con 2.455. A chiudere le prime posizioni Melania Merino con Esther Carnicero e, a poco più di cento punti di distanza, Nuria Rovira e Ángela Caro.

A spezzare ogni equilibrio scenderanno sulla pista Mapi e Majo Alayeto. Per la prima volta, dopo il terribile infortunio occorso a Mapi, le gemelle atomiche torneranno di nuovo in campo per scombussolare i piani delle avversarie. Ci riusciranno?

 

Per offrirti una migliore esperienza su questo sito utilizziamo cookie tecnici e di profilazione.
Il sito consente anche l‘invio di cookie di terze parti, sia tecnici, analitici che di profilazione.
Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando nella navigazione acconsenti all‘uso dei cookie.
chiudi-menu
seguici su