news

Snake Challenge, grande successo per il contest all’Empire firmato Superpaddle

A vincere le due bellissime racchette Vibor-A in palio, la Taipan e la Yarara, è stata la coppia Spagnoletto-Sonnino in tre set. In cinque tappe sono stati oltre cinquanta i giocatori coinvolti

Si è conclusa sabato 28 ottobre la prima edizione dello “Snake Challenge”, il torneo a tappe organizzato dall’Empire Padel con la sponsorizzazione della Superpaddle.

 

A vincere la finale e le due racchette Vibor-A in palio sono stati Edoardo Sonnino e Cesare Spagnoletto dopo tre combattutissimi set su Polimanti-Heathcote (7/6 - 4/6 - 13/11)

 

20171028_163533.jpgGrande soddisfazione è stata espressa dall’ideatore del contest sportivo, il maestro Alberto Tordi, e dai responsabili dei tre campi da padel, Andrea Belvedere e Saverio Ciotoli. “Ho voluto fortemente organizzare questa manifestazione – ha raccontato l’istruttore presente tra i maestri del circuito Superpaddle – per alimentare il movimento all’interno del club romano e dare un’opportunità a tutti i padelisti di confrontarsi con avversari di livello”.

“Giocare partite a un set con la formula del killer point dà adrenalina e velocità all’incontro, costringendo ogni giocatore a non perdere mai la concentrazione, una virtù fondamentale in questo sport”, ha sottolineato poi Alberto Tordi che poi ha concluso: “In ottica di appuntamenti più importanti, promossi anche dal Comitato Paddle della Fit, lo Snake Challenge si è posto come appuntamento imperdibile proprio perché ha permesso ai partecipanti non solo di mettersi in discussione e di capire tramite confronto il proprio livello di gioco, ma anche di migliorare la propria tenuta psico-fisica e crescere tecnicamente insieme al compagno”.

22852107_1721484017862860_8288349783459720339_n.jpgSulla stessa lunghezza d’onda anche i due soci Andrea Belvedere e Saverio Ciotoli. Per loro “la decisione di creare un circuito a tappe e su invito è stata un’idea vincente: da una parte ha creato un clima di amicizia in campo e fuori, dall’altra ci ha permesso di dare vita a partite sempre combattute perché abbiamo invitato giocatori di pari livello”.

Sono state quattro le tappe organizzate e oltre cinquanta le persone scese sul campo da padel. Ogni martedì si sono sfidate in 3 gironi da quattro squadre con accesso poi al tabellone principale per le prime, le seconde e le migliori terze classificate. A conclusione di ogni tappa si sono guadagnati punti per partecipare al master finale dello Snake Challange.

20171028_135928.jpgAlla finalissima hanno preso parte otto coppie: ad alzare il trofeo sono stati Sonnino e Spagnoletto. Grazie alla sponsorizzazione della Superpaddle, i due si sono portati a casa una racchetta Yarara e una Taipan, due modelli top della collezione Vibor-A.

La prima, morbida e maneggevole, rappresenta il giusto compromesso fra potenza e precisione. La seconda, invece, si fa apprezzare per le sue straordinarie performance: la sua forma rotonda equilibra il bilanciamento, valorizzandone anche l’aspetto della precisione. È premiata la sensibilità sulla pallina.

Entrambe le racchette sono disponibili a richiesta sul sito Superpaddle cliccando qui, unitamente al resto delle collezioni Vibor-A e Ares.

“Vorremmo ringraziare la Superpaddle per il supporto all’evento: non capita spesso di poter regalare ai vincitori premi tanto prestigiosi”, hanno commentato i tre promotori del contest.

Per offrirti una migliore esperienza su questo sito utilizziamo cookie tecnici e di profilazione.
Il sito consente anche l‘invio di cookie di terze parti, sia tecnici, analitici che di profilazione.
Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando nella navigazione acconsenti all‘uso dei cookie.
chiudi-menu
seguici su