news

King Cobra, il test della SuperPaddle

Top di gamma della collezione Vibor-A, è un modello che non ammette compromessi: è potenza allo stato puro

Per diverso tempo è stata la racchetta prima di Maxi Gabriel e poi di Ramiro Moyano, le due stelle del firmamento Vibor-A. Giocatori di grande talento desiderosi di impugnare una “pala” altamente tecnica e potente, proprio come lo è questa top di gamma.

La King Cobra è un modello tanto letale quanto lo è il serpente da cui prende il nome: il cobra reale, in grado di uccidere con un solo morso un elefante indiano

Ramiro-Moyano.jpgPremettiamo subito che non è una racchetta semplice da utilizzare. Lo stesso brand spagnolo mette in guardia scrivendolo a chiare lettere: “tipo de juego profesional”. Ce ne accorgiamo subito come la impugniamo in attesa di scendere in campo: bilanciamento spostato in testa, forma del piatto a diamante e rigidità importante. Qualità che rendono la King Cobra un modello estremamente potente e incisivo. Non sono accettati compromessi: la palla esce dal piatto veloce e tagliente, limitando di molto l’efficacia delle risposte degli avversari.

Non sono precluse giocate di fino, palle corte o angolate che richiedono, però, una lavorazione da veri artigiani del paddle: la sua rigidità, infatti, limita la sensibilità dell’atleta e la pallina rimane lo stretto necessario sul piatto.

Schermata 2017-04-28 alle 09.04.59 copia.jpgCome le altre sorelle della gamma, anche la King Cobra è una racchetta realizzata artigianalmente secondo gli elevati standard della Vibor-A. Tutti i modelli sono rigorosamente “made in Spain” e fabbricati ricorrendo ai migliori materiali presenti sul mercato. In più la King, oltre al kevlar, alla gomma Eva e alla fibra di vetro, presenta tre strati di carbonio così da garantire longevità e performance senza paragoni.

Profilo e nucleo sono sempre di 38 millimetri, il piatto è sufficientemente ampio e il peso può variare dai 355 ai 375 grammi. Vista la rigidità della racchetta, limitata dall’innovativa tecnologia Liquid che abbiamo già incontrato in altri modelli come Yarara Edition e Black Mamba Edition, la scelta di un peso più basso faciliterà la sua maneggevolezza, permettendovi di giocare con più scioltezza e senza dover anticipare di molto il movimento del braccio in chiusura di colpo.

La King Cobra è pertanto una pala destinata a giocatori esperti, di sinistra, desiderosi di sprigionare la potenza nel colpo di chiusura. È una racchetta molto esigente: se non si possiede una tecnica adeguata, controllo e precisione potrebbero diventare due chimere. Per trasformarla poi in pura dinamite, dovrete impattare la pallina al centro.

DSC_0018.JPGMa se volete davvero fare un grande salto di qualità, coronando il vostro percorso “padelistico” con una racchetta da tre stelle Michelin, allora regalatevi una King: appena ci entrerete in confidenza, sarà un’arma micidiale nelle vostre mani.

Se siete interessati a provare la King Cobra, scriveteci a vibor-a@superpaddle.it

DSC_0043.JPGDSC_0038.JPGDSC_0037.JPGDSC_0029.JPGDSC_0018.JPGDSC_0016.JPGDSC_0015.JPGDSC_0014.JPGDSC_0010.JPGDSC_0009.JPGDSC_0008.JPGDSC_0006.JPGDSC_0005.JPGDSC_0004.JPGDSC_0082.JPGDSC_0080.JPGDSC_0055.JPGDSC_0072.JPG
Per offrirti una migliore esperienza su questo sito utilizziamo cookie tecnici e di profilazione.
Il sito consente anche l‘invio di cookie di terze parti, sia tecnici, analitici che di profilazione.
Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando nella navigazione acconsenti all‘uso dei cookie.
chiudi-menu
seguici su