news

Challenge Sant’Emidio, che successo la partnership fra Superpadel e Ct Piceno

All’indomani del torneo organizzato dal circolo ascolano con la collaborazione del dealer ufficiale Vibor-A c’è tanto entusiasmo e voglia di replicare l’evento anche a stretto giro. Nell’attesa che il club realizzi il secondo campo da padel dopo l’estate

Un’intensa e divertente maratona di padel sul campo del Circolo Tennis Piceno. È andato in scena nel weekend del 4-5 agosto il primo torneo targato Superpadel che ha messo in palio ghiotti premi Vibor-A. Un successo non solo per il numero di iscrizioni raggiunte (ben 22 coppie in una città che piano piano si sta aprendo a questo sport) e di partecipanti all’evento conclusivo, ma anche per il buon gioco espresso da chi è sceso nella gabbia, dalla mattina fino a tarda sera, per contendersi la coppa.

 

Nell’attesa che venga montato il secondo campo da padel (questa volta coperto da una tensostruttura sfoderabile durante i mesi più caldi), lo staff del club ascolano si gode la ciliegina sulla torta di un anno prolifico non solo per le storiche attività sportive come il tennis, ma anche per il padel sempre più al centro delle strategie dirigenziali e delle attenzioni cittadine. 

 

torneo ascoli.jpgAd alzare i due completi Vibor-A e i trofei del challenge “Sant’Emidio”, organizzato proprio a cavallo dei festeggiamenti in onore del santo patrono del capoluogo marchigiano, sono stati Andrea Trofino e Nazario Scarpetti dopo una combattutissima finale vinta al tie-break del terzo set. Con un punteggio di 4/6 – 6/3 – 10/4 hanno avuto la meglio sugli ostici Angelini-Capponi, vincitori di due magliette Vibor-A come premi di “consolazione”. Ai terzi classificati sono stati invece consegnati protector e calzini.

A chiusura della cerimonia di premiazione il Circolo Tennis Piceno ha organizzato una gustosa grigliata a cui ha aderito un centinaio di persone.

Il challenge “Sant’Emidio” è stato il banco di prova della collaborazione fra il club ascolano e la Superpadel. Un sodalizio che ha lasciato dietro di sé tanto entusiasmo e voglia di replicare anche a stretto giro. E l’occasione, chissà, potrebbe essere il torneo riservato ad avvocati e magistrati in programma dal 13 al 15 settembre. Una formula sperimentata già con successo a Roma e che da molti anni è l’appuntamento fisso per i tennisti “forensi”.

 

Per offrirti una migliore esperienza su questo sito utilizziamo cookie tecnici e di profilazione.
Il sito consente anche l‘invio di cookie di terze parti, sia tecnici, analitici che di profilazione.
Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando nella navigazione acconsenti all‘uso dei cookie.
chiudi-menu
seguici su