news

WPT, la marcia trionfale di Galan-Lebron e Triay-Sainz ad Alicante

Confermano la leadership nel ranking maschile di padel vincendo il sesto titolo su nove finali disputate. E nel femminile grande sorpresa: le numero uno “Las Martas” si smarriscono e vengono travolte da Gemma e Lucia

Sei su nove. E non parliamo di punteggi da match ma di titoli che in un anno la coppia Alejandro Galàn e Juan Lebròn hanno conquistato nel circuito professionistico World Padel Tour. Un’alchimia, un’intesa e una voglia di divertirsi in campo che gli hanno permesso di arricchire palmares e coppe in bacheca.

 

L’ultimo trofeo è stato alzato ad Alicante dove, domenica scorsa, si è concluso l’Estrella Damm Alicante Open, la penultima tappa WPT prima degli attesissimi Master Finals che, per la prima volta, saranno ospitati a Menorca dal 10 al 13 dicembre.


Una finale tiratissima vinta in tre set contro Sanyo Gutierrez e Franco Stupaczuk (4/6 – 6/3 – 6/4) che conferma la superiorità del proprio gioco. Già, perché negli ultimi scontri fra le due coppie, Alejandro e Juan avevano avuto sempre la meglio, infliggendo alla coppia rivale un pesantissimo 6/4 6/1 nell’ultimo master a Barcellona.

E la voglia di riscatto per Sanyo e Stupa li ha portati fin dalle prime battute a sorprendere gli altri finalisti che, disorientati dalla partenza veloce e messi all’angolo, si sono ritrovati sotto 4/1. Ma ormai il primo set era in cassaforte: 6/4 il punteggio finale.

 juan-lebron-ale-galan-2-finales-estrella-damm-alicante-open-2020-1100x618.jpg

 

Scatto d’orgoglio, rabbia e grinta ritrovata permettono a Galan e Lebron di invertire i ruoli nel campo da padel. Con un gioco veloce e potente, proprio delle loro corde, conquistano il break sugli avversari e vincono il secondo set 6/3.

Come era auspicabile, il terzo set è stato un vero campo di battaglia. Un set da infarto, dove tutto è stato in bilico fino all’ultimo senza che nessuna delle due coppie riuscisse a strappare il servizio all’altra. Poi, una scintilla nella notte e, al nono gioco, il break di Galan e Lebron. Come anche il tennis ci ha insegnato, è stato il game decisivo: Sanyo e Stupa hanno messo i remi in barca e si sono arresi, lasciando la corona d’alloro ad Alejandro e Juan.

Finale al cardiopalma anche nel femminile: soltanto dopo tre combattutissimi set Gemma Triay e Lucia Sainz hanno conquistato il terzo titolo della stagione superando “Las Martas”, Marta Marrero e Marta Ortega.

 Schermata 2020-11-09 alle 12.33.52.png

 

Partono forte le numero uno del ranking WPT liquidando le avversarie in appena 40 minuti di gioco con un pesante 6/2. Tanti errori e la poca lucidità in campo sono stati i fattori che hanno condannato nel primo set Gemma e Luicia.

Che, però, nel secondo ritrovano fiducia e concentrazione tanto da riuscire a strappare, proprio all’ultimo, la partita alle Martas. Ancora un set di alti e bassi per la Triay e la Sainz che alternano belle giocate e buone visioni di gioco a erroracci che portano le due coppie a giocarsi il tutto per tutto al tie-break. E qui è successo l’inaspettato: luce spenta in Marrero e Ortega, acceleratore in Lucia e Gemma che vincono il tie 7/1.

Nelle due Marta qualcosa è successo, qualcosa si è rotto e, anche nel terzo set, non sono riuscite a ritrovare loro stesse e a giocare da numero uno del mondo. Approfittando del loro blackout totale, Triay e Sainz si portano subito sul 3 a 0 con un break di vantaggio. Non riuscendo a sfruttare il servizio, Marrero e Ortega si trovano in grosse difficoltà, continuando a perdere terreno sulel sfidanti tanto da ritrovarsi in poco tempo 5 a 2. Dopo due ore e mezza di partita, Gemma e Lucia conquistano il terzo titolo stagionale vincendo 6/3.

Per offrirti una migliore esperienza su questo sito utilizziamo cookie tecnici e di profilazione.
Il sito consente anche l‘invio di cookie di terze parti, sia tecnici, analitici che di profilazione.
Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando nella navigazione acconsenti all‘uso dei cookie.
chiudi-menu
seguici su